lunedì 31 gennaio 2011

La Scatola dei Ricordi ...

Care compagne di viaggio, siamo ai blocchi di partenza, oggi si chiudono le iscrizioni, ecco la rosa delle partecipanti:

Ricapitoliamo:
Gennaio si è appena concluso, ma essendo un mese di "acquisto" non ci comporta problemi!
Febbraio ... mese handmade ... tecnica libera ... ispirazione dal cuore ...
Ricordo alle amiche che ancora non hanno inviato il loro indirizzo di farlo al più presto, considereremo perfezionata l'iscrizione solo nel momento in cui avremo tutti i dati necessari a garantire un corretto svolgimento di questo Swap.
Per semplificarci la vita, d'ora in poi per qualsiasi comunicazione vi preghiamo di usare il nostro indirizzo comune di posta:
manuepao@gmail.com

venerdì 28 gennaio 2011

Plant a Tree




Designer : Lizzie Kate
Schema : Plant a tree
Tessuto : Aida 64 Permin of Copenhagen Natural Rustic
Filati : Weeks Dye Works - DMC
Data inizio : 1 gennaio 2011
Data fine : 27 gennaio 2011

 Con qualche giorno di anticipo ho terminato la prima tappa del SAL organizzato con le amiche 'Crocettine Fuggiasche', forse mi sono sopravvalutata scegliendo una tela difficile da ricamare la sera, ma il risultato finale è soddisfacente!
Finalmente siamo arrivate al fine settimana, spero che tutte abbiate un po' di tempo per le vostre passioni, io mi auguro solo di avere il tempo di riposare un poco e magari mettere qualche xxx.
Ho mille progetti in mente ... sono di nuovo in fase taglia, cuci ed assembla ...

giovedì 27 gennaio 2011

Gli Argonauti ...










(Foto: Manuela Albanese)

Vernazzola
Sturla è situata presso la foce del torrente Sturla. 
La zona delle vecchie case di pescatori affacciate sul mare rimane defilata rispetto al percorso della via Aurelia, che proprio in questo punto si allontana dalla costa.
Vernazzola è un altro caratteristico borgo marinaro interno che si affaccia sul mare. 
Tra Sturla e Vernazzola è stato realizzato il depuratore delle acque del sistema fognario urbano. 
A ponente Vernazzola è separata dal rilievo di capo di Santa Chiara che chiude il golfo della foce dello Sturla ed è dominato dal castello Turckle, villa a castelluccio progettata dall'architetto Gino Coppedè nei primi decenni del XX secolo e che riprende la tipologia precedentemente creata a Genova dall'architetto fiorentino per il castello MacKenzie.
Il Capo di Santa Chiara ospita altre ville a castello.
Boccadasse: si trova subito a Ponente di Capo di Santa Chiara, e, pur rimanendo già nel sestiere di Albaro, lo si può considerare l'ultimo dei piccoli borghi marinari di Sturla.
Al sobborgo di Sturla il poeta genovese d'adozione Vico Faggi ha dedicato questi versi:
"Una luce, un riflesso. Quel barbaglio
ti fulmina, dal vetro, e tutto il borgo si ridesta,
s'arruffa ..."
Un'altra giornata di tramontana mi ha permesso di rubare ben 10 minuti alla routine quotidiana, così sono andata a fare qualche foto in uno degli angoli più suggestivi di Genova, stiamo tornando a Levante dopo aver gustato qualche immagine del centro!
Spero di non annoiarvi, ma il mare in inverno ha un profumo speciale e la tramontana gelida che ti spacca la pelle e ti fa gelare le palpebre mi scuote dai momenti di malinconia.
Un abbraccio speciale a Ros !
Manuela

lunedì 24 gennaio 2011

Gennaio ... 2° puntata ...






Nelle fredde giornate di sole invernale la città si tinge di colori speciali, alcuni quartieri hanno delle vere e proprie nicchie di bellezza nascoste dagli austeri palazzi e dagli imponenti alberi!
Piazza Leopardi ha un qualcosa d'altri tempi, si respira un'aria "toscana", forse il pavet, forse la struttura delle case, forse mi piace e basta ...
Su questa piccola opera d'arte si affacciano belle villette non troppo pretenziose, con giardini curati, ma non perfetti, con alberi carichi di frutta, come piacciono a me!
I colori delle case vanno dal giallo più tenue al rosso Genova, quando sono colpite dal sole acquistano delle tonalità molto mediterranee ...
Le finestre sembrano piccoli occhi che scrutano i passanti, i veri tesori si celano all'interno di queste splendide dimore, ma ahimè i genovesi doc non mostrano volentieri i tesori nascosti ... ed a proposito di tesori nascosti ecco una pillola di saggezza che tanto piacerebbe a mio marito: 
Perchè si dice che i Genovesi siano tirchi ...

La questione è antica e a Genova malediciamo ancora Sir Francis Drake e il 1588!
Genova, pur essendo sul mare, ha legato la sua ricchezza non tanto all'attività marinara, quanto all'attività bancaria. Il secolo d'oro della Superba corrisponde al '500, periodo di Andrea D'Oria e l'epoca in cui i forzieri della città partivano per la Spagna e tornavano raddoppiati tracimanti dell'oro delle Americhe, tanto che si disse: "l’oro nasce nel Nuovo Mondo ma viene sepolto a Genova".
Nel 1585 scoppia la guerra tra Spagna e Inghilterra e Filippo II decide di armarsi di un'armada "invincibile" per sconfiggere Sir Francis Drake, e l'Inghilterra tutta. I genovesi, seppur titubanti nell'investire così tanto denaro, finanziano questa operazione che portò alla costruzione di 130 vascelli e l'armamento di 24.000 uomini e alle terribili battaglie del 1588.
La fine della storia la conoscete tutti: una serie di violentissime tempeste e la capacità di Drake infrangono i sogni spagnoli e con loro anche la bella Genova, che dopo un secolo di ricchezze, agi e splendori, si troverà completamente rovinata e vedrà segnato il suo declino.
Ecco da dove nasce la diffidenza dei Genovesi nei confronti ... di tutti ...
(Fonte: Forum Viaggi in Liguria)
(Foto: Manuela Albanese)

domenica 23 gennaio 2011

Magic Loop !


Ho trovato le spiegazioni molto chiare, quasi quasi ci provo, è da tempo che accumulo ferri circolari di varie misure e filati di diversi colori pensando sempre "ma che bello, ora torno a casa e mi faccio uno scalda collo nuovo ..." ... poi faccio i primi 2 giri e mi arrendo!
Voi come ve la cavate?
Buona domenica
Manuela

venerdì 21 gennaio 2011

C'era una volta ...



Nel mese di gennaio è partito il SAL Fiabe di Parolin, si tratta di un lavoro titanico, lo abbiamo suddiviso  in 18 tappe, spero solo di non perdermi strada facendo, ma sono sicura che le mie compagne di viaggio mi controlleranno a vista ... 
Sono rintanata in casa da ieri pomeriggio con un bel febbrone che mi hanno passato i cuccioli ... non riesco nemmeno a tenere l'ago in mano ... speriamo passi in fretta!
Buon fine settimana

giovedì 20 gennaio 2011

Gennaio ...


Una gelida mattina di gennaio
 la tramontana spira bella tesa 
le lancette ancora  non segnano le 7
 è tangibile il risveglio pigro della città
 le luci si spengono
la luna piena lascia posto ad un sole algido
le ultime foglie si staccano dai rami
 e le navi entrano silenziose in porto
 quasi a non voler svegliar nessuno!






martedì 18 gennaio 2011

La Scatola dei Ricordi

Care amiche, per qualche giorno prendo in mano le redini del nostro scambio, ricordo a tutte coloro che si sono iscritte o che desiderano farlo, che non dovrete acquistare 12 cose e ricamarne altrettante, i mesi si alterneranno e proprio perchè le iscrizioni si chiudono con la fine di gennaio questo sarà il primo mese di acquisto di un pensiero!
Non crucciatevi su cosa ricamare / acquistare pensando alla persona a cui andrà la scatola, perchè stiamo parlando della Vostra Scatola dei Ricordi e non della Scatola dei ricordi che pensate possano piacere ad un'altra persona, deve essere specchio della vostra anima, portatrice di vostre sensazioni e pensieri.
questo è il motivo per cui gli abbinamenti li faremo solo prima della spedizione.
Per quanto mi riguarda userò tecniche diverse, farò ricami o lavori che amo fare, magari realizzerò proprio quello schema che da tanto mi aspetta in cima alla cesta dei lavori, oppure finirò quel centrino che non saprei dove mettere, ma che tanta soddisfazione mi sta dando!
Forza ragazze non spaventatevi, fate finta che la scatola debba rimanere in fondo al vostro armadio per un anno ... vale anche per gli acquisti, giusto un paio di giorni fa non ho saputo resistere ad una cosina allegra e simpatica vista in un negozio che amo molto, e così gennaio è andato e per febbraio ?????
Lavorerò d'ago e di macchina da cucire ....
Ma ora stop non vi dirò altro!
Chiedo cortesemente a tutte le iscritte di mandarci nomi, cognomi ed indirizzi alle nostre mail:
oppure
oppure
Mi raccomando non pubblicate le foto degli acquisti, ma solo i lavori handmade!
Potete usare l'immagine della bimba con la valigia come logo dell'iniziativa e porla nei vostri Blog!
Grazie di tutto e buon lavoro!
Le indecise hanno tempo sino al 31 gennaio!

lunedì 17 gennaio 2011

I Rascard

Qualche foto rubata qua e la passeggiando vicino casa, i Rascard sono delle costruzioni tipiche di alcune zone della Valle d'Aosta. 
I "funghetti" che sorreggono le case sono affascinanti, bellissimi e forti!







I "Rascard", tipiche costruzioni in legno di tradizione franco-provenzalestrettamente legati alla cerealicoltura, sono ancora oggi visibili attraversando icaratteristici villaggi della Comunità Montana. Alcuni sono ancora in ottimo stato di conservazione; altri, invece, sono stati restaurati rispettando l'architettura originaria.
Inizialmente queste costruzioni non erano molto grandi, ma con il passare del tempo vennero sempre più ingrandite e perfezionate.
I primi rascard vennero edificati solamente con due piani: il piano terra, costruito in pietra, ed il primo piano realizzato in legno di larice.
Al piano terreno, in un unico ambiente c'erano la stalla, l'abitazione e nella parte posteriore una piccola cantina interrata.
Il primo piano era utilizzato, invece, come deposito per i cereali.
Non era costruito direttamente sulla parte inferiore di pietra, ma si appoggiava su di essa, mediante dei sostegni di legno e pietra; l'insieme di questi due elementi crea una forma che ricorda quella di un "fungo". Utilizzando questa tecnica veniva a crearsi una sezione vuota che consentiva una buona circolazione dell'aria, disperdendo l'umidità della stalla, inoltre non permetteva ai roditori di infiltrarsi nell'abitazione, sicuramente dannosi per i cereali immagazzinati.
Nel sottotetto venivano appese delle particolari rastrelliere in legno, sulle quali venivano conservati pane, salumi e carne secca.
Il tetto, infine, era ricoperto da lastre di pietra, sostenute da robuste travi in legno.
(Fonte: http://www.montecervino.org)
(Foto: Manuela Albanese)

domenica 16 gennaio 2011

Di tutto un po'



La voglia di cucire non passa mai ... sto cercando di confezionare piccole ghirlande di cuori per la festa più kitsch dell'anno. 


Tra i buoni propositi per questo 2011 mi ero ripromessa di terminare qualche vecchio lavoro, ma non ho saputo resistere a questo splendido schema di Madame Chantilly.



E giusto parlando di UFO ... qui sopra il buon proposito per il prossimo mese, Santa's Coming di Shepherd Bush, manca davvero poco, ma non so perchè lo scorso anno l'ho abbandonato in fondo alla cesta dei lavori ........ e ........ rullo di tamburi ...... ecco terminato il ricamo Fiori di Primavera della DMC, per anni è stato una spina nel fianco, ora devo solo decidere cosa farlo diventare!





Alcune informazioni per le interessate alla Scatola dei Ricordi:
Mesi di acquisto: Gennaio Marzo Maggio Luglio Settembre Novembre
Mesi Handmade: Febbraio AprileGiugno Agosto Ottobre Dicembre
Spero di essere stata chiara, per qualsiasi informazione non esitate a scrivere!
Buona domenica a tutte
Manuela

giovedì 13 gennaio 2011

La Scatola dei Ricordi


"La Scatola dei Ricordi"

Cosa si deve fare:
un mese si ed uno no si deve fare un piccolo acquisto, un piccolo oggetto che ci ha colpito, una penna, un rocchetto di filo, un librino, un notes .... ciò che si vuole, e nel mese del non acquisto si deve fare un piccolo handmade, ma fatto bene con tutto il cuore con l'intento di passarlo ai posteri!

Mese dopo mese riponiamo i nostri piccoli tesori all'interno di una scatola di latta accompagnandoli con un'etichetta inerente il mese, alla fine del mese di gennaio 2012 invieremo il nostro piccolo tesoro con i ricordi del 2011 alla nostra abbinata che rimarrà segreta sino alla fine di dicembre 2011!!!

E' gradita grande serietà da parte delle partecipanti, dovrete pubblicare foto dei lavori creati, ma non di quelli acquistati!


Vi aspettiamo numerose!
Per iscrivervi lasciate un commento a questo post
o sul blog di Paola.
Avete tempo sino al 31 gennaio!

domenica 9 gennaio 2011

SAL - UFO








Il gruppo delle Crocettine Fuggiasche ha indetto tempo fa il SAL degli UFO, ovvero, la seconda settimana del mese sarà dedicata ad un UFO a scelta, ognuna per se, unico vincolo ... fotografare il lavoro prima e dopo la settimana ... scopo ... alleggerire la cesta dei lavori!
Ecco il mio UFO, un vecchio kit DMC! Mi manca davvero poco, ma sono diventata pigrissima nei suoi confronti!
P.S. Ora la varicella è passata al cucciolotto di casa!
Buon inizio settimana

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails