lunedì 22 dicembre 2008

Ormai manca davvero poco a Natale, come d'improvviso è sparita tutta l'allegria che avevo e sono tornata ad essere giù di tono, una serie di cose accadute mi hanno lasciato l'amaro in bocca, in più la mia piccola da qualche giorno è terribilmente malinconica, non fa altro che piangere, che chiedere di coloro che oramai sono in cielo, e con cui lei invece vorrebbe giocare e stare in braccio, ma come si fa a farle capire che certe cose non sono in nostro potere?
In più le poche persone che mi sono rimaste intorno come pseudo parenti invece di cercare di rallegrarmi e farmi svagare non fanno che remare contro e dalle loro bocche non escono che starnazzi e critiche, il sugo è salato, la pasta è sciapa, potresti, dovresti, ma che stress ... per non scrivere altro!
Vorrei davvero essere su un'isola lontana sola con mio marito e la mia cucciola e poi tutto intorno il nulla!

E' proprio vero che i parenti non si scelgono!

Spero che d'improvviso questa nebbia che mi circonda si dissolva e tutto vada a posto, quasi quasi sono contenta di essere al lavoro, così mi distraggo e non penso troppo.

Sabato mattina abbiamo assistito alla recita di Natale dell'asilo della mia piccola, tutto sommato carina, ero abituata alle recite organizzate dal Nido che erano davvero per i "cuori di mamma" e quindi molto tenere, questa recita invece era veramente basata sulla natività e sul vero spirito natalizio, da un lato è giusto così, ma dall'altro forse i bimbi bella materna sono troppo piccoli per comprendere certi concetti e sentirli ripetere a pappagallo dei concetti così complicati, mi ha un pochino intristita, i momenti più belli sono stati quelli dei balletti e dei canti in cui i piccoli potevano esprimere tutta la loro gioia.

Non so se riuscirò a scrivere un post nei prossimi giorni, pertanto colgo l'occasione per fare a tutte voi gli auguri di Natale, in questi pochi mesi mi avete dato tanta amicizia e tanto calore, mi avete aiutata a superare alcuni momenti tristi e mi avete aiutata a ritrovare il piacere del ricamo, della progettazione e della creazione, grazie a voi ed ai vostri blog, ai vostri commenti ho ritrovato il piacere di fare, di studiare e scervellarmi per creare ciò che ho in mente.

Ribadisco il concetto che i parenti non si scelgono, ma gli amici sì, quindi GRAZIE a tutte dal profondo del cuore.



Aggiungo solo una piccola nota per ricordarvi che il 24 Mery ed io chiudiamo le iscrizioni al SAL - Welcome all Seasons di Lizzie Kate organizzato dal nostro angolo di paradiso, la Soffitta, se qualcuna volesse accodarsi al gruppetto, siete le benvenute, dopo il 26 farò un bel post riepilogativo delle tappe con anche l'elenco delle partecipanti.


11 commenti:

  1. Super Manuela, grazie per tutte le cose belle che ci regali attraverso questo tuo meraviglioso blog: anche questi momenti di tristezza passeranno, perchè la tua forza e la tua energia sono enormemente più forti!! Un abbraccio bello e caldo come quella fantastica sciarpa...!! ;)

    RispondiElimina
  2. mi spiace tu ti senta giù..è vero i parenti non si scelgono..neanche i miei sono pezzi di pane..ma ho impararto a rispondere a dovere...metto sempre le cose sotto forma di battute per non abbassarmi al loro livello ma quello che mi va di dire dico...a volte è difficile lo so..ma imparare a non avere peli sulla lingua è un'arte secondo me..fatti forza e vedrai che anche per te e la tua famiglia il natale diventerà magico..un bacione

    RispondiElimina
  3. Giornate così capitano a tutti, ma ricordati che sono solo giornate, piccoli periodi .E NOI BATTAGLIERE SIAMO QUA AIUTARTI A STERMINARLE !!!:)))) p.S. e' appena andata via mia mamma che a badato la piccola perchè stamattina ero al lavoro, Che predica!!! Ieri sera avevo lasciato la tavola da spreparare perchè erano venuti degli amici a cena e c'era un sacco di disordine ....ma così... ma cos'ha...Io : MA va'la !!!HI,Hi, BUON NATALE!!!!

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace che sei giù di tono, ma sono sicura che è solo un momento. Non pensarci, io quando mi sento giù accendo lo stereo a tutto volume, canto a squarciagola e scarico la tensione.
    Auguro a te e alla tua famiglia un Natale pieno di serenità.
    Ciao.
    Tiziana.

    RispondiElimina
  5. Manu!!! mi spiace per come ti senti e so che sotto le feste si sente maggiormente la mancanza delle persone che non ci sono più! Però su con il morale sei una mamma e la tua piccola ha bisogno di te!!! I parenti non si scelgono e ne so qualcosa!!! Allora ti faccio gli auguri in anticipo ma passerò ugualmente il 25! baciotti

    RispondiElimina
  6. è una fase, e passerà. c'è chi dice che la crisi ci fortifica... e io ne sono certa. alla piccola teresa è difficile spiegarlo, lo capirà quando sarà più grande. per te invece si sommano i due dispiaceri. ma sei forte e lo devi essere per la tua piccola! spero che queste feste ti permettano di stare più tempo con lei e con tuo marito... dei parenti serpenti non ti curare... penso sia meglio che ti "critichino" per un sugo sciapo piuttosto che per cose veramente importanti... questa è la dimostrazione che non hanno proprio nulla d'importante cui pensare!
    una battuta d'arresto ci sta: d'altronde sei una super mamma, super moglie e super amica... non puoi/devi essere sempre al massimo per tutti, ma solo per le persone veramente importanti!!!
    ora ti voglio bella e sorridente! ai parenti serpenti sfodera il sorriso con tanto di stellina da sfida, a mo di cartone animato ;)

    e per renderti felice felice ti dico che mi iscrivo anche io a quetso SAL della zia Lizzie... e se mi ci metto d'impegno magari provo anche a ricamarlo su lino... dici che sono pazza? ;P

    tanti, tantissimi a carissimi auguri per un natale davvero sereno. una strizzata virtuale di guanciotte alla piccola!

    RispondiElimina
  7. Cara Manuela, di certo da lunedì le cose saranno migliorate e la nebbia avrà lasciato il posto alla gioia di questo momento atteso, che ci conforta e ci fa tornare bambini.

    Ti auguro un Natale frizzante, come sei tu, pieno di gioia di vivere, come sei tu, e di tutte le critiche-lamentele-prediche machissenefrega.

    In ogni caso la tua isola deserta ormai ce l'hai... non lo sapevi? te l'ha portata Babbo Natale A.O.
    Auguri :)

    RispondiElimina
  8. * care amiche, grazie per avermi scritto questi post tanto dolci, è il primo Natale completamente senza genitori, ed un pochino pesa!!! in più i parenti ci mettono del loro per fare le prime donne, come se soffrissero solo loro, ma passiamo sopra a tutto. Ora devo solo pensare alla mia famiglia ed alla cucciola che ahimè è a casa con la febbre !!!
    * cara Erika, sei davvero un'amica super, un grande abbraccio ed una strizzata di guance anche a te da parte della Teresina !
    Manuela

    RispondiElimina
  9. Cara Manu,
    ma chi l'ha detto che a Natale bisogna per forza essere felici????
    Anch'io ho dei parenti che... e la cosa magica del Natale e che bisogna stare con chi di solito non staresti mai!!!!
    Prendiamola così.. senza troppo pensare!!
    Ti faccio tanti auguri che qualcosa di buono c'è sempre nel Natale!!!!

    RispondiElimina
  10. Bonjour Manuela...ti ringrazio per il simpatico passaggio..ti auguro un Felice Natale ed un sereno Anno Nuovo...(speriamo!!). Un abbraccio di cuore, *Maristella*.

    RispondiElimina
  11. Manuela carissima,
    ma non hai mai pensato che certe amicizie nel corso della nostra esistenza non nascono mai per caso?Che forse c'e' un destino che unisce le persone che in qualche modo hanno sofferto? Io ne sono profondamente convinta e penso che il vero legame sia questo fra la gente: la condivisione della sofferenza.Chi non ha vissuto in prima persona certe esperienze non puo' (fortunatamente) sapere.
    Con sincero affetto,
    Annalisa

    RispondiElimina

Ogni vostro commento mi rende felice!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails