venerdì 25 febbraio 2011

Pausa ...








Per qualche giorno sarò qui ...

giovedì 24 febbraio 2011

Jardin Privè


Schema : Douceur de vivre
Disegnatore : Jardin Privè
Dimensioni : 113 x 113

Non faccio in tempo a lamentarmi della troppa carne al fuoco che mi innamoro di un nuovo SAL, organizzato da Francesca e Bruna, 9 tappe in relax, si comincia da dove si vuole, l'importante è dividere il lavoro in 9 tappe. Lo trovo delizioso!
Infine ringrazio Mary e Clo (le signore Lilliviolette) !!!
Sono stata sorteggiata per il compleanno di Lilliviolette, quindi pensierino e scontone !!!
Buona giornata a tutte
Manuela

martedì 22 febbraio 2011

Work in Progress


Etole Japanaise ...... sia in versione primaverile che in versione più calda per le serate frizzanti in montagna e non solo.


SAL Fiabe di Parolin ... la seconda tappa è quasi terminata ...


SAL Ufo ... a gran voce sono stata sgridata per aver scelto nei mesi passati "piccoli Ufo" ... ora è tempo di portare a termine anche questo splendido ricamo!


Scatola dei Ricordi ... sono decisamente indietro ... chi di voi riconosce lo schema?
e le scatole ???



Perchè fare solo 100 cose ? 
Meglio cominciare anche qualche lavoretto estivo ...
Ahhh dimenticavo a marzo ritorna il Green Flip - It di Lizzie Kate ... 2° tappa!
Ce la farò! 
E poi è tutta colpa di chi inventa schemi tanto belli !!!

lunedì 21 febbraio 2011

I Vicoli ... (1)


Il palazzo Gerolamo Grimaldi è un edificio sito in salita di San Francesco al civico 4 nel centro storico di Genova, inserito il 13 luglio del 2006 nella lista tra i 42 palazzi iscritti ai Rolli di Genova divenuti in tale data Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.


Fu fatto costruire tra il 1536 e il 1544 da Gerolamo Grimaldi in una zona poco urbanizzata e di notevole pendenza, con accesso e fronte principale sulla salita di San Francesco di Castelletto, oltre a due prospetti laterali affacciati su giardini a monte e a valle, molto lodati dall'architetto Joseph Furttenbach.
Sotto la committenza di Giovanni Battista Grimaldi gli affreschi della facciata più alta con le Fatiche di Ercole sono stati attribuiti ad Aurelio Busso, mentre, fuori e dentro, si sono anche letti contributi decorativi di Gio Batta Castello databili tra il 1556 e il 1566. Una quadratura più propriamente architettonica, di cui rimangono poche tracce e un'illustrazione rubensiana, decorava la facciata dell'ingresso attuale.
L'edificio cinquecentesco, dal duplice carattere di palazzo di città decentrato e di residenza di villa suburbana custodisce nella sua straordinaria ambiguità la genesi segreta di un rinnovamento architettonico che pochi hanno finora denunciato con chiarezza nelle sue ascendenze.
L'apertura di Strada Nuovissima (1778-1786, oggi via Cairoli) vi imporrà lo sbancamento del giardino inferiore e il rinnovamento del prospetto sud, con l'aggiunta ad opera di Giacomo Brusco di un avancorpo coperto sormontato da un terrazzo e di una meridiana dipinta sulla facciata, alla quale si deve l'attuale denominazione di Palazzo della Meridiana. Della vecchia facciata resta testimonianza nell'edizione rubensiana.

Passa infine dai Grimaldi di Geraci ai Serra di Cassano e, nel XX secolo, a una società di navigazione che incarica Gino Coppedè di adeguare il palazzo a sede di uffici. In questa occasione, oltre a nuove costruzioni nell'area del giardino posteriore, si copre il cortile con un lucernario liberty, si rinnovano le "grottesche" delle sue voltine e si interviene pesantemente nella decorazione interna di sale dove sono gli affreschi di Luca Cambiaso (Ulisse che saetta i ProciEpisodi dell'Odissea,Satiro sbeffeggiato da Amore) e di Lazzaro Calvi. Nell'ultimo secolo è stato più volte adibito a edificio pubblico con conseguenti tramezzature e rifacimenti.
(Fonte: Wikipedia











(Foto: Manuela Albanese)

Un' altra piccola passeggiata in giro per la città, grazie per il consenso manifestato! 
Allora continuo ...
Alla prossima!
Manuela

giovedì 17 febbraio 2011

Boccadasse ...






(Foto: Manuela Albanese)


Mi piace pensare che leggiate questo post con in sottofondo questa splendida canzone!
La mia mamma me la cantava sempre ...

Boccadasse
Il cantautore Gino Paoli, che ha abitato molti anni a Boccadasse, in salita Santa Chiara ha rievocato quel periodo, sia pure senza citare la località, nella celebre canzone La Gatta.[9]
Lo stesso Gino Paoli ha dedicato a Boccadasse un brano (intitolato, appunto, Boccadasse) che fa parte dell'album del 2004 Ti ricordi? No non mi ricordo, inciso dallo stesso autore in coppia con Ornella Vanoni.
Una canzone del duo genovese I Trilli, intitolata Trilli Trilli, riprendendo un antico sfottò di sapore campanilistico, argomenta che gli abitanti di Boccadasse sono, se possibile, più tarlucchi (babbei) di quelli dellaFoce.[10]
A Boccadasse è dedicata una poesia di Edoardo Firpo, intitolata appunto Boccadâze, nella quale il poeta descrive l'atmosfera dell'antico borgo[11]. La poesia è ricordata da una targa che ne riporta i primi versi, affissa sul retro della chiesa, nella piazzetta-belvedere intitolata al poeta genovese.
Lo scrittore siciliano Andrea Camilleri, nei suoi romanzi polizieschi sulle storie del commissario Montalbano, immagina che a Boccadasse abiti Livia, la fidanzata genovese del protagonista.
Diverse sono le ipotesi circa l’origine del nome di Boccadasse, ma non ci sono fonti certe in proposito. Secondo quella più frequentemente citata[5][6], il nome del borgo deriverebbe dalla forma della piccola baia: Boccadasse significherebbe bocca d'asino (bocca d'azë). Altre possibili origini del nome fanno riferimento al torrente "asse" che un tempo scorreva dove attualmente si trova via Boccadasse e, dopo aver alimentato i lavatoi (treuggi) e la fontana, sfociava in mare al centro del borgo, o ancora, dal nome di un antico proprietario, Guglielmo Boccadassino.[5]
(Fonte: Wikipedia)

martedì 15 febbraio 2011

The Shop Around the Corner ...











La primavera si avvicina e con essa la natura si risveglia, grazie anche al lavoro delle fatine ... ricordate le avventure di Trilli e la Radura Incantata? 
Per fortuna qui non sono ancora arrivati i Cardi Scattanti, in compenso abbiamo fate, fatine, corone, stelle, cuori, innaffiatoi, fiori, gufi e pesciolini ...
Per qualsiasi informazioni scrivete a:
manualbanese@gmail.com

lunedì 14 febbraio 2011

San Valentino


In questo mio piccolo spazio virtuale non ho mai voluto far trasparire pensieri politici, non ho mai fatto polemiche di sorta, non mi sono mai permessa di criticare, offendere o schernire nessuno, ultimamente però mi rendo conto che forse solo in questo pazzo mondo rosa e virtuale c'è un pò di onestà, cosa che manca nel mondo reale. 
In questo giorno di celebrazione dell'amore mi sento solo di dire anzi di urlare che io amo la mia famiglia, che rispetto le regole anche quando non le condivido e che forse tutti noi, Italiani dovremmo avere un pochino più d'amor proprio per la nostra patria, per la nostra bandiera e non ci farebbe male rileggere la nostra grande Costituzione! 

Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Art. 29.
La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.
Il matrimonio è ordinato sull'eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell'unità familiare.


Felice San Valentino!
Manuela

domenica 13 febbraio 2011

Granny ... Blanket ... Squares ... Ripple ... (3)

E' tempo di aggiornamenti ... grazie anche ai vostri suggerimenti le idee hanno cominciato a frullare in testa, tante, troppe ... forse!
La voglia di primavera è davvero tanta, non se ne può più di giornate tristi ed uggiose, ho mischiato i colori, forse anche un po' a caso, ma ecco che cosa ne sta uscendo:



colori caldi e freschi sopra 
 colori allegrissimi sotto




L'idea è quella di realizzare un paio di scialli, sbarazzini, da portare con i jeans, senza far troppa attenzione ai colori che si ha indosso!
La settimana dell'UFO è terminata, il mio lavoro è proprio piccolo piccolo, ma era finito nella cesta dei lavori da terminare nonostante le dimensioni ridotte. 
Per renderlo speciale non potevo non usare i bottoni di Paola!





Designer : Shepherd's Bush
Schema : Santa's Coming
Tessuto : Lino a riquadri - Fratelli Graziano
Filati : DMC, DMC Variation
Data inizio : ???
Data fine : 12 febbraio 2011

Auguro a tutte una serena domenica pomeriggio.
Manuela

Granny ... Blanket ... Squares ... Ripple ... (2)

Grazie a tutte per i suggerimenti proposti, sicuramente terrò conto di tutti, ma ammetto che il più intrigante è quello di Marypoppins, ringrazio anche Clara per i suggerimenti sulla pallette di colori da usare.  
Care amiche, se volete farmi avere i vostri indirizzi scrivete pure a :
manualbanese@gmail.com
sarò lieta di mandarvi un piccolo pensiero
Buon fine settimana
Manuela

sabato 12 febbraio 2011

Etole Japanaise - Tutorial

Care amiche,
finalmente sono qui a parlarvi di una delle mie grandi passioni, l'uncinetto, tecnica molto rilassante ed appagante.
In questo periodo sono rimasta affascinata dagli scialli composti con le piastrelline realizzate con tecnica Japanaise, ho navigato, tanto ed ho tirato le somme di quanto ho visto in giro.


Sono partita dal blog di Lucy, sempre ricco di colori, belle foto e soprattutto spiegazioni, a sua volta lei mi ha rimandato ad una serie di bellissimi blog  a tema.
Ad esempio il blog Arbrealaine è ricco di spiegazioni interessantissime e mette anche a disposizione un tutorial molto ben fatto.

La piastrellina sopra riportata secondo me è deliziosa, ci vogliono meno di 5 minuti per realizzarla, i cambi colori permettono di ricreare anche magiche atmosfere primaverili, in rete si trovano anche realizzazioni monocolore molto eleganti e giocando sulle dimensioni dei filati possiamo ottenere sia effetti romantici - chic (se lavoriamo con un incietto n°1) o effetti country (se usiamo uncinetti con diametro superiore al n°2.5).
Molto molto bello è il blog Pauline et Marie, tante idee, tante belle foto e tanto link che facilitano la navigazione.
Ho trovato molto interessante anche il blog Ptepimprenelle con i suoi tutorial




Non so più dove ho trovato l'immagine sottostante, ma trovo questa sciarpa - scialle a dir poco fenomenale! Bella, allegra ed anche elegante!

 Lo schema sottostante permette di creare delle piastrelline esagonali, forse un po' troppo piene per i miei gusti, ma se la miscellanea dei colori è fatta con gusto i risultati possono essere eccellenti!

Voglio segnalarvi anche questo blog http://japonesecrochet.canalblog.com/ e non può certo mancare un riferimento al grande repository d'informazioni su granny e simili Granny Mania di cui fa parte anche la sottoscritta! Questo blog con il tempo si è trasformato in una grande crochet - community ed al suo intrno oltre ai progetti realizzati troviamo anche tanti tutorial e tanti suggerimenti, ovvuiamente anche Granny propone idee sull'étole japonaise.
Morale ... forza ragazze, la primavera sta arrivando cominciamo a pensare di mettere via i giacconi pesanti e di tirar fuori copri spalle e stole handmade!
Facciamo correre il filo tra le dita, l'uncinetto si può sempre portare con noi, non necessita di troppe attenzioni, magari solo un sacchettino a protezione del filo ed in ogni pausa della giornata possiamo rilassarci, magari anche mentre aspettiamo i figli fuori dalla scuola, in piscina o anche semplicemente ai giardinetti!


Manuela

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails